Senza glutine?? Una tragedia!

Era da qualche mese che Kate aveva iniziato a parlarmi di dieta senza glutine e caseina, e di come può aiutare i bambini con l’autismo. La scienza non dà una stima sicura della percentuale di bambini autistici su cui l’intervento con dieta SGSC funziona ma da madre pensavo: “Se può aiutare anche in piccola parte, perché no?”.

Non sono qui a dirvi o imporvi questa dieta, voglio solo dirvi che qualunque sia la vostra situazione, celiachia, autismo o qualsiasi altra “opzione” (e non) in più nella vostra vita, non è la fine del mondo!

Ho iniziato questa avventura in questa dieta circa 4 anni fa appunto. Dico “avventura” perché grazie ad Allah ho imparato tantissimo come madre e come “cuoca” di casa. Ho imparato che la farina senza glutine assorbe l’acqua in modo diverso da quella glutinosa. Che non importa quanto lievito aggiungi ad una torta… la farina senza glutine non cresce più di tanto! E ho imparato che fare il pane senza glutine non è  “arte mia”, come si dice a Napoli! Quindi come pane faccio quello arabo, piatto, che alhamdulillah riscuote sempre successo con i miei bambini. Ho sempre fatto dolci e pane in casa ma con questa farina senza glutine (con la caseina è più facile, basta usare latte di soia oppure di mandorla) è stato davvero uno sconvolgimento per me, donna napoletana abituata a sfornare pizza super glutinosa!

La premessa che ci tengo a fare è che non tutto quello che troviamo al supermercato o anche in farmacia che è certificato senza glutine sia “buono” per la nostra salute solo perché non contiene glutine eh! Basti guardare alla lista di ingredienti: xbhfdvbhiergubivifdvbrifsk#####2355436 (l’ho fatto apposta, non credere che sia un errore della tastiera…) è quello che passava per la mia mente ogni volta che, con lo sguardo di felicità espresso sul mio volto (non che si possa notare se sono al supermercato, dato che di me vedete solo le pupille hihihi, per ovvie ragioni…) trovavo il pane senza glutine!!

Una lista infinita di nomi, nomignoli, cognomi, soprannomi per indicare i prodotti “chimici” che vengono aggiunti a questi alimenti. Quindi, ricordiamo sempre questo: anche se un prodotto è certificato senza glutine NON vuol dire che faccia bene alla nostra salute e tantomeno a quella dei nostri bambini.

E così sono rimasta con i miei dubbi (e la lista assurda di nomi, quella è indimenticabile!): dove la trovo la ricetta del plumcake senza glutine? E del pane? Chi lo sente ad Abdullah se per la merenda non ha il suo dolce banana e cannella?! Ho provato, sperimentato, buttato “fallimenti” nella spazzatura, i miei figli hanno lasciato intatti pezzi di torte e pane e alla fine, con tanta pazienza ma anche perché  diciamolo, ero proprio ignorante in materia, ho trovato la ricetta della torta senza glutine dove?? Indovinate…. dietro la busta della farina senza glutine!!

Forse Allah mi stava mettendo alla prova? Voleva testare la mia pazienza? Solo Lui lo sa ovviamente…

Allora, allora, care sorelle e lettrici, se non potete mangiare glutine, non disperatevi, Allah conosce ciò che è meglio per voi, c’è del bene in tutto e la Sua saggezza non è sempre percepibile quando ci succedono le cose, in quei momenti e periodi intendo. Non potete mangiarlo? Pazienza, Allah è con coloro che sono pazienti. Ci sono tanti cibi che possono sostituire quelli glutinosi, alhamdulillah per tutto.

Um Muhammad Al-Mahdi
www.alghurabaa-magazine.com

Un pensiero riguardo “Senza glutine?? Una tragedia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *