Come fare una confettura di pesche

Fare le conserve di marmellata è una di quelle attività che non puoi assolutamente farti mancare nel tuo portentoso curriculum di casalinga in carriera : D.

Oltre ad essere facilissimo e non richiedere tantissimo tempo se non quello di aspettare che la preparazione arrivi al giusto tempo di cottura, è anche un ottimo metodo per evitare gli sprechi. Fare la marmellata è infatti un’ottima soluzione per salvare la frutta che si sta per rovinare.

Ma come si fa una marmellata, o meglio, una confettura?
Lo vediamo subito, illustrando la ricetta per fare una confettura di pesche.

02

Confettura o marmellata?

Intanto dobbiamo precisare che le diciture “marmellata” e “confettura” non indicano lo stesso preparato.
Con il termine marmellata, infatti, pare si indichi un preparato che contiene solo il 20 % di frutta.
Con il termine “confettura”, invece, si indica un preparato che contiene almeno il 35% di frutta.
Quando la confettura contiene oltre il 45 % di frutta viene chiamata “confettura “extra”.

Ingredienti:

1000 gr di pesche
400 gr di zucchero
100 ml di acqua
succo e buccia di mezzo limone
Procedimento:

Dopo aver sbucciato le pesche, le ho messe a macerare per un’intera notte con una piccola parte di zucchero e un po’ di succo di limone.
Il giorno dopo ho versato il macerato di pesca in una pentola a doppio fondo, ho aggiunto qualche altro cucchiaio di zucchero, un po’ di acqua ed ho messo sul gas a fuoco veloce.

Dopo aver raggiunto la temperatura di ebollizione, una marmellata o confettura va tenuta sul forno circa mezz’ora, possibilmente non di più, perchè potrebbe scurirsi. Se il preparato non ha ancora raggiunto la giusta consistenza è possibile frullarlo in tutto o in parte con il minipimer. Personalmente preferisco le marmellate/confetture con i pezzettoni: mi sembra un gusto più sfizioso e gradevole.

03

Confezionamento

Assicurarsi di possedere un vasetto con tappo ancora integro, capace di realizzare un sottovuoto all’interno del vasetto, che non sia stato precedentemente forzato con un cortello o una forchetta per aprire la confezione più agevolmente.

Inserire la marmellata bollente nel vasetto, chiudere bene il coperchio e capovolgere il contenitore su un tagliere di legno, in modo da realizzare il sottovuoto.
Per capovolgere il contenitore e prepararlo per la dispensa attendere che si raffreddi.

Preparare un etichetta su cui scrivere il cotenuto del vasetto, indicare la data di confezionamento e poi riporre in luogo buio, fresco e asciutto.

04

Umm Zuhur
www.alghurabaa-magazine.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *