Ricette di Ramadan: Shorba Frik

Iniziamo la nostra carrellata di Ricette per Ramadan partendo proprio dalla cosiddetta “shorba”, la tipica zuppa diffusa in tutto il maghrib (e non solo) e declinata in moltissime varianti.La ricetta che vi proponiamo oggi è quella della sorella Umm Hamza, redattrice di un bellissimo sito di cucina halal in inglese Halal HomeCooking, in cui troverete tantissime altre ricette e tante idee per Iftar e Suhur.

La versione della tipica zuppa araba, proposta da Umm Hamza prevede i seguenti ingredienti:

  • 1-2 cucchiai di olio di oliva
  • 1 cipolla tagliata a dadini
  • 4 spicchi d’aglio tagliati finemente
  • 1 cucchiaino di paprika
  • sale e pepe quanto basta
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro piccante (doppio concentrato)
  • 1 litro di acqua bollente con o senza l’aggiunta di dado vegetale
  • 4 cucchiai di frik (grano verde)
  • una manciata di foglie di coriandolo
  • una manciata di ceci bolliti in scatola o precedentemente bolliti
  • limone, tagliato a fettine

Preparazione

  • In una pentola capiente, soffriggere la cipolla a fuoco lento, fino a che risulti morbida e trasparente.
  • Aggiungere l’aglio e soffriggere per 2 minuti.
  • Aggiungere il concentrato di pomodoro e continuare a soffriggere per altri 2 minuti, mescolando spesso. Aggiungere la paprika, il sale e il pepe, cuocere per 1 minuto continuando a mescolare spesso.
  • Aggiungere l’acqua, aumentare la fiamma fino ad ebbolizione. Nel frattempo, mettere il frik in un setaccio a retina molto fine e sciacquarlo sotto all’acqua fredda prima di aggiungerlo in pentola. Coprire, ridurre il fuoco e lasciar cuocere per 30 minuti.
  • Versare la zuppa in un frullatore, facendo molta attenzione. Aggiungere poi le erbe, coprire e frullare per 10 secondi. Riportare la zuppa nella pentola, aggiungere i ceci e far cuocere per pochi minuti.
  • Servire con fettine di limone ai lati così da poter aggiungere alla Shorba la quantita di succo desiderata.

E voi, che spezie usate? Commentate e fateci sapere!!!

Foto e ricetta di Umm Hamza
Trad. Um Muhammad al-Mahdi

4 pensieri riguardo “Ricette di Ramadan: Shorba Frik

  • 6 maggio 2016 in 9:47
    Permalink

    As-Salamu aleikom wa rahmatuLlahi wa barakatuHu mmm ma sha Allah sembra proprio buona! Anche la chorba tunisina che prepariamo noi a Ramadan è simile ma con alcune varianti:
    1) anziché paprika mettiamo zeiena, ovvero polvere che proviene dalla tritatura dei peperoncini rossi essicati, la variante a corno. Rispetto alla paprika ha un sentore meno dolciastro, ma può essere sostituita da questa o da semplice peperoncino tritato se non si trova in commercio.
    2) Noi aggiungiamo anche un sentore di curcuma, ed un po’ di pepe nero
    3) Nel soffritto iniziale mettiamo anche abbondante prezzemolo e foglie di sedano tritate
    4) Facciamo poi rosolare nel soffritto qualche bocconcino di carne (pollo o agnello) o di pesce (gamberi, calamari o polipo), ma proprio un assaggino, deve risultare molto liquida ed il gusto di carne non deve prevalere!
    5) In alternativa al frik (che mio marito però chiama ‘shisha’) è possibile mettere anche una pastina piccola a forma lanceolata che si chiama langue d’oiseau

    Ecco…questa è la nostra variante, dal sud della Tunisia! BismiLlah!

    Risposta
    • 6 maggio 2016 in 22:00
      Permalink

      wa alaikum salam wa rahmatullahi wa barakatuh ukhti,

      Ma shaa Allah siiiii ho assaggiato la variante tunisina ed era molto piccante, forse per via della zeiena?

      Si, ci sono tante varianti, io ad esempio come spezie uso il rasel hanout e un tocco di cannella, ovviamente ‘importati’ dall’Algeria, o il sapore non e’ lo stesso hhh alhamdulillah ala kulli hal!

      Risposta
  • Pingback: Ricette di Ramadan: Shorba di Algeri all’italiana – Al Ghurabaa | Il magazine della donna musulmana

  • Pingback: Ricette di Ramadan: Harira – Al Ghurabaa | Il magazine della donna musulmana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *