Kebab fatto in casa

Il kebab e’ un piatto tipico a base di carne arrostita diffuso in alcuni paesi Paesi del Nord Africa e del Medio Oriente.

Il nome deriva dal caratteristico metodo di cottura, che avviene attraverso un gigantesco spiedo verticale (“Döner kebap“, kebap che gira). Piu’ precisamente, la carne (che può essere di montone, agnello, manzo, vitello, pollo, tacchino o una combinazione di tutte queste) viene prima tagliata a fettine, sagomata, e marinata o condita con una mistura di erbe e spezie che variano a seconda del paese.

Poi viene infilata nello spiedo verticale fino a formare un grosso cilindro, sulla cui sommità vengono infilzate parti grasse che, sciogliendosi con il calore, scivolano sulla carne, conferendogli un gusto particolarmente saporito ed evitandogli un’asciugatura ed un indurimento eccessivo. Lo spiedo viene messo a ruotare vicino ad una fonte di calore. Man mano che la parte esterna del cilindro si cuoce, manualmente con un coltello la carne viene tagliata, permettendo cosi’ una cottura lentissima e progressiva verso l’interno del cilindro stesso via via che viene affettata.

La carne viene servita in un panino e accompagnata da verdure varie e gustosissime salse come ad esempio la piccante “harissa”, a base di peperoncino rosso fresco, aglio e olio d’oliva e quella a base di yogurt, prezzemolo e sesamo.

Il tipo di carne che viene venduta nei vari negozietti di kebab in Italia dovrebbe essere una carne halal e cioè una carne macellata secondo il rito islamico. I negozietti infatti sono spesso gestiti da turchi, pachistani, egiziani etc. comunque musulmani. Come abbiamo detto il kebab è infatti un prodotto tipico di località islamiche. Tuttavia dalle analisi che a volte vengono effettuate sui prodotti sembra che spesso siano state trovate addirittura tracce di maiale nel kebab, quindi in questi casi è difficile il resto della carne sia stata macellata come si deve.

Certo non tutti i kebabbari avranno kebab haram, ma per evitare qualsiasi dubbio perché non farcelo in casa, il kebab?

Kebab fatto in casa – Ricetta

kebab1 2Ingredienti per 6 persone
250g di petto di pollo
250g di petto di tacchino
Succo di un limone
Due cucchiai di spezie per kebab*
2 spicchi d’aglio tritati
la buccia di un limone la buccia di un’arancia e di un mandarino
Una cipolla tagliata molto fine
Sale qb
Procedimento:

Mescolare bene il tutto, coprire con la pellicola e lasciare in frigorifero per tutta la notte.
Si prende metà cipolla la si posiziona su una pirofila si infilzano quattro spiedini su questa mezza cipolla e si inizia a mettere tutte le fettine di pollo e tacchino creando la forma del kebab. Per non seccare il kebab è preferibile mettere delle fette di pomodoro tra le fettine di pollo e tacchino.

I resti della cipolla e delle bucce di agrumi si possono lasciare nella pirofila.
Mettere in forno e cuocere a 200 gradi per trenta minuti. Se si ha il grill lo si può far andare per gli ultimi dieci minuti in modo che la carne si rosoli meglio.
Appena è pronto lo si copre bene e lo si lascia intiepidire.

Tagliare a fettine e gustarlo in panini con insalata e pomodori e salsa di yogurt fatto in casa.

*Appena possibile inshaAllah sarà pubblicata la lista di tutte le spezie che si usano per il kebab!

Ricetta e foto di
Umm Khadija
www.alghurabaa-magazine.com
Unisciti a noi !

Un pensiero riguardo “Kebab fatto in casa

  • 9 luglio 2016 in 13:32
    Permalink

    Masha’a Llah, l’abbiamo provato per un iftar, è venuto buonissimo, abbiamo fatto qualche aggiunta personalizzata, tipo il peperoncino verde dolce.. abbiamo tentato di fare delle foto ma non sono venute tanto bene insha’aLlah la prossima volta… jazakunna LLahu khair per la ricetta!!
    umm Hamid

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *