Burkini, hijab islamico?

Assalamu ‘alaikum wa rahmatullahi wa barakatu sorelle! Oggi desidero esprimermi sui fatti accaduti recentemente in Francia, dove si vuole vietare l’utilizzo del Burkini (costume indossato da donne musulmane simile ad una muta da sub).

Siccome la religione non va compresa secondo i propri pensieri o desideri è giusto che si faccia chiarezza utilizzando fonti autentiche dal Corano e dalla Sunnah.

Il velo nel Corano
Il Corano parla di Jilbab, un indumento ampio e coprente, utilizzato per velare il corpo della donna, a partire dal capo fino ai piedi.

Il velo secondo la Sunnah
Umm ‘Attiyah riferisce:, “Il  Profeta (sallallaahu ‘alayhi wa sallam), ci ha comandato di uscire nei giorni di al-Fitr e al-Adha (alla preghiera dell‘Eid)… allora dissi, ‘O  Messaggero di Allah! Se una di noi non possiede un Jilbaab?’ Egli rispose, ‘Che indossi il Jilbaab di sua sorella.’” (Bukhaari e Muslim)

Il velo non corretto
Comunemente chiamato “hijab” o meglio “foulard” che tende a coprire solo i capelli senza velare il resto del corpo, spesso adornato con jeans e vestiti poco consoni alle leggi di Allah.

Il Burkini
Il Burkini è composto dal materiale dei comuni costumi, e per questo lo stesso aderisce alla pelle mostrando le forme del corpo senza coprirle.

Concludo riportando le condizioni che un Jilbab (velo islamico) dovrebbe rispettare:
•Deve essere largo
•Deve essere composto da un materiale non trasparente
• Non deve essere profumato
•Non deve essere di per se un ornamento
•Non deve assomigliare agli abiti delle miscredenti
• Non deve assomigliare agli abiti degli uomini

Spero che da questo testo sia dunque chiaro che il Burkini è vietato dall’islam stesso in quanto non è il velo corretto.

Nur ala Nur
www.alghurabaa-magazine.com

4 pensieri riguardo “Burkini, hijab islamico?

  • 19 agosto 2016 in 11:42
    Permalink

    Jazakillaah khair per l’approfondimento!

    Risposta
  • Pingback: burkini sì, burkini no – niqab.it

  • 20 agosto 2016 in 13:51
    Permalink

    Assalaam ‘alaykum wa rahmatuLlaah. E per quanto riguarda i “jilbab de bain” che iniziano a diffondersi in Francia?

    Risposta
    • 22 agosto 2016 in 16:11
      Permalink

      wa aleikum assalem wa rahmatullahi wa baraketuhu sorella, se rispettano le 8 condizioni sia da asciutti che da bagnati il problema relativo all’abito non si pone. Bisogna comunque valutare il luogo in cui si va a fare il bagno in modo che non ci sia comunque ikhtilet e si evitino le fiten e che Allah ci faciliti il khair )))

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *