L’ospizio per i miei genitori?

In Italia e più generalmente in Europa gli over 65 possono incontrare generalmente due modi per trascorrere la propria vecchiaia senza mancanze materiali: venire assistiti da badanti o finire in ospizi. La media italiana degli ultrasessantenni che finiscono relegati in questo modo è comunque notevolmente inferiore a quella europea.

Secondo Auser, un’associazione di volontariato impegnata nel promuovere l’invecchiamento attivo degli anziani e la crescita del loro ruolo nella società, nel 2012 in Italia solo il 2% degli anziani era curato in case di riposo e il 3,6% era seguito con le cure domiciliari. Nella media europea dello stesso anno, il 5% popolava gli ospizi e il 7% veniva assistito a domicilio. La percentuale ora è in rapida crescita, e tutte noi possiamo constatare come vengano impiegati soprattutto stranieri e soprattutto donne per accudire anziani lasciati a vivere da soli, lontano dai propri figli e dai propri nipoti. La percentuale di anziani è aumentata in tutte le regioni d’Italia. Attualmente ci sono più anziani che giovani, anche perché come sappiamo nei Paesi occidentali la media dei figli per famiglia è di circa 1 o 2.

Nei Paesi musulmani, invece, quasi tutti gli anziani sono accuditi da figli e parenti. Un po’ a causa della tradizione e dell’importanza da essa accordata alla famiglia un po’ per l’attenzione ai valori religiosi islamici, questa tendenza ha meno seguaci che in Occidente ma è comunque in crescita a causa del boom economico ed edilizio.
In questo articolo cerchiamo inshaAllah di analizzare la questione da un punto di vista islamico.

Dare il meglio ai nostri genitori
La nostra religione ci impone di essere riconoscenti e grati ai nostri genitori. Prendersi cura di loro è un atto meritorio e di espiazione. Il tempo passa, ognuno fa la propria vita, e anche noi formiamo la nostra famiglia. I membri della comunità potrebbero essere portati a porsi delle domande riguardo la vita familiare. Che dire delle case di riposo per gli anziani nell’Islam per esempio?
Nonostante il passare degli anni, i legami di parentela non si offuscano e i nostri doveri nei confronti dei genitori non diminuiscono, è anzi il contrario. I nostri genitori ci sono stati per noi, dalla nostra più tenera infanzia fino ai momenti chiave della nostra vita. È tempo di occuparsi di loro. Purtroppo nella nostra epoca, il buon comportamento si è perso. La casa di riposo nell’Islam è un opzione possibile?
Possiamo optare per la casa di riposo secondo l’Islam?
Papà, mamma, i nostri genitori, due creature di Allah che sono state la causa della nostra venuta al mondo per la grazia dell’Onnipotente. Nostra madre ci ha portato per lunghi mesi. Ha sofferto per metterci al mondo ed è sempre stata attenta al nostro benessere. E quale altre persona al mondo se non una madre desidera il nostro bene e il nostro successo?
La madre incontra delle difficoltà durante la sua gravidanza, in occasione della nascita del bambino e dopo la nascita, e la misericordia e la bontà che dà al proprio figlio sono ancora maggiori che nel caso del padre. È per questo che è lei che merita di più la nostra compagnia e un buon trattamento, anche più del padre.
Un uomo venne un giorno dal Profeta (sallaLlahu alayhi wa sallam) e gli domandò:
“O Messaggero di Allah, chi tra tutti merita di più la mia compagnia?”
Il Profeta gli disse: “Tua madre“.
L’altro gli domandò ancora “E poi?”
Il Profeta gli fece ancora: “Tua madre”.
“E poi chi?”
“Tua madre”.
“E poi chi?”
Tuo padre“.
[Bukhari e Muslim]
Nostro padre merita comunque affetto e benevolenza da parte nostra, poiché ci ha voluti e ci ha concesso nella nostra educazione il suo amore e le sue spese. Questo amore naturale che abbiamo per i nostri genitori, siano essi musulmani o no, è un amore inestimabile. Dobbiamo lavorare e fare sforzi al fine di soddisfarli nel bene.
Le parole di un sapiente contemporaneo a proposito degli ospizi
Questo è un estratto ridotto e adattato di una fatwa di shaykh Salih al-Fawzan sull’argomento di lasciare i propri genitori nelle case di riposo:
“Ogni musulmano deve avere timore di Allah. Mancare di rispetto ai genitori è una cosa molto diffusa nei nostri tempi, i cuori si sono induriti, e i genitori sono distanti. E gli usi dei paesi occidentali e dei non musulmani sono giunti a noi (…).
Ottengono una casa in cui vivono soli o con i loro cani. Vivere invece con i loro genitori o con i loro figli, o con i loro fratelli, allora no, questo non esiste nella maggior parte dei paesi occidentali. Oggi alcuni musulmani desiderano imitarli, purtroppo. Così vogliono mettere i loro genitori o uno dei loro parenti negli ospizi per sbarazzarsi di loro. E se hanno un certo disagio emotivo [per il fatto di lasciare i genitori soli] forse andranno a visitarli per il giorno del ‘Aid per passargli il Salam, accontentandosi di andarli a trovare. O in alcuni casi passeranno nei dintorni e si fermeranno a salutarli. E ritengono che questo sia sufficiente a soddisfare i diritti dei propri genitori su di sé. E’ dovere del musulmano stare attento e avere timore di Allah, e deve capire che ciò che fa, sarà fatto a lui. Dovrà rendere conto delle sue azioni. E non dovrebbe mettere nulla prima dei suoi genitori che non sia bontà, tranne l’obbedienza ad Allah subhanahu wa ta’ala”.
E chi di noi, amerebbe terminare la propria vita in un ospizio, da solo?
Riflettiamoci e non abbandoniamo i nostri genitori anziani nel momento in cui hanno bisogno di noi

Nei Paesi musulmani, in generale, l’atteggiamento di abbandono nei confronti degli anziani non è diffuso e spesso i figli vivono con i propri genitori e si occupano di loro. In Italia e in altri Paesi occidentali questa usanza è molto più radicata e si potrebbe dire che sono pochi gli anziani che hanno vicina la propria famiglia e i propri figli e nipotini. È un dovere del musulmano essere benevolo nei confronti dei propri genitori e dei propri nonni, soprattutto quando questi diventano anziani e trovano difficoltà nell’eseguire alcuni compiti quotidiani. Non possiamo relegare gli anziani in centri in cui verranno curati da sconosciuti e senza l’amore dei propri figli, quando essi ci hanno dato molto nella nostra infanzia e continuano a farci del bene e a preoccuparsi per la nostra salute.

Nota
Ovviamente ci sono casi particolari e, come per ogni situazione, è sempre opportuno far rifeimento ai sapienti per trovare la soluzione giusta, meglio rispondente al rispetto dei precetti islamici per il singolo caso.

Tradotto in parte da Muslimette

Redazione Fatayat
www.alghurabaa-magazine.com

2 pensieri riguardo “L’ospizio per i miei genitori?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *