Hijrah: gli inizi

Quando ti rendi conto che la tua hijrah sta per accadere davvero!

Ed è come se Shaytan fosse stato tutto il tempo nascosto dietro di te, non importa quanto tu parlassi di hijrah, quanto ti guardassi intorno e quante cose stessi valutando, lui era lì, come se fosse nascosto a qualche centimetro di distanza dalle tue spalle. E nel momento in cui vieni a sapere che la hijrah si sta davvero per materializzare e piangi di gioia, TAC! Shaytan ti salta addosso! Come se ti bloccasse e cercasse di sussurrare nelle tue orecchie solo pensieri negativi, dubbi ed incertezze. Che Allah ci protegga!

La hijrah non è semplice, è un cambiamento di vita a 360 gradi e anche di più! Una nuova terra, una nuova lingua, profumi e colori nuovi, la tua stranezza viene rispettata e si spostano in strada se si rendono conto di essere troppo vicini a te. Lo fanno per puro e semplice rispetto nei confronti di te, donna musulmana, niqabata, sitarata (si può dire sitarata?).

Tutto sembra una favola ma non dobbiamo pensare alla hijrah come se fosse l’ultima fermata, no, siamo sempre e comunque di passaggio, anche se abbiamo fatto hijrah. Le prove da superare saranno diverse da quelle che eravamo solite vivere e superare in terra non islamica ma sono comunque prove! Allah metterà alla prova la nostra sincerità e i weswes di Shaytan non ci lasceranno mai! Che Allah ci protegga, ci faciliti la hijrah e la permanenza in dar al islam!

Oum Kulthum
www.alghurabaa-magazine.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *