Come se lo sapessi da sempre: la mia storia

Assalamu Alaykum wa RahmatuLlah wa Barakatuhu, mi chiamo Carolina, il mio nome da ritornata all’Islam è Khadija e ho 22 anni e mezzo. Ho conosciuto l’Islam grazie ad un’amica nel 2010, all’età di 16 anni alhamduliLlah, e da quel giorno non l’ho più lasciato.

Ho sempre creduto in Dio, fin da bambina… ho ricevuto tutti i sacramenti essendo nata in una famiglia cattolica, ma all’età di 13 anni (subito dopo la cresima) ho smesso di frequentare la chiesa perché non mi sentivo compresa, nessuno rispondeva alle domande che tutti gli adolescenti si pongono nella vita, compresa me.

Per qualche anno ho semplicemente fatto il liceo, sapendo di credere in qualcosa, senza una vera strada da seguire. Poco prima dei 16 anni, in un periodo molto buio della mia vita, ho conosciuto una ragazza musulmana con la quale ho instaurato un rapporto di profonda amicizia che dura ancora.

Lei, dal primo momento insieme, ha trovato un modo per parlarmi della sua religione.
Non so dire come sia avvenuto il cambiamento dentro di me… è stato come se lo sapessi da sempre.  Io la chiamo una vera e propria chiamata di Allah Ta’Ala alla Sua Luce, AlhamduliLlah, perché altro non so pensare.

Con l’Islam sono rinata, più forte, più determinata, più coraggiosa, più felice. AlhamduliLlah. Non ero più  triste, impacciata, un pesce fuor d’acqua..

L’Islam mi ha insegnato ad essere sempre positiva, qualcosa che non sono mai stata nella vita, mi ha insegnato a volermi bene, ad avere rispetto per me stessa e verso gli altri… mi ha aiutato a superare il buio che avevo dentro e mi ha fatta sentire finalmente me stessa, AlhamduliLlah.

Ogni giorno  imparavo qualcosa e la mia curiosità, il mio interesse per l’Islam cresceva, tutt’oggi è così. L’Islam fa sentire completi, fa sentire fieri, orgogliosi, pieni di gioia da scoppiarti il cuore.

Nel maggio 2010 ho fatto la  Shahada a casa, qualcosa di intimo tra me e Allah Ta’Ala.
Nel luglio 2012 davanti ad un Imam, padre di un’altra mia carissima amica e sorella Fi Allah, AlhamduliLlah.
Nel 2014 ho deciso di indossare il hijab e AlhamduliLlah mi impegno al massimo per seguire la strada che Allah Subhana wa Ta’Ala ci ha ordinato.

Oggi, a distanza di quasi 7 anni dalla mia conversione, posso dire di aver fatto la scelta giusta AlhamduliLlah e siccome cerco di migliorare ogni giorno, ho deciso di iniziare ad indossare il khimar…

Ho pensato che la mia storia potesse essere di aiuto per molte sorelle che stanno soffrendo a causa della scelta di ritornare all’Islam… nessuna di noi ha la vita facile, chi per la famiglia che non comprende questa scelta, come è capitato a me, o chi per le amicizie che non ti accettano più… chi per il razzismo e l’islamofobia che c’è oggi nel mondo…

Abbiate coraggio! Di seguire i vostri sogni, progetti… ciò che vi rende felici…
La strada di Allah Ta’Ala è difficile da seguire ma Lui è sempre con noi in sha Allah wa AlhamduliLlah.
Non ci lascia mai soli.

Ricordate che anche il Profeta Muhammad, SallAllahu Alayhi wa Sallam, veniva perseguitato, ma non ha mai abbandonato la via della verità… SubhanaLlah!

Che Allah protegga voi, e tutta la Ummah di Muhammad.

Carolina Khadija
www.alghurabaa-magazine.com

Un pensiero riguardo “Come se lo sapessi da sempre: la mia storia

  • 4 aprile 2017 in 14:22
    Permalink

    Jazakillahu khayran per aver condiviso la tue bellissima storia, che Allah guidi sempre te e tutte noi!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *